Questo sito consente l’invio di cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Cookies Policy Chiudi
01/03/2021
Esordio Fantastico per il Fantic Factory team Maddii!

Sul tracciato sabbioso “Le dune” di Riola Sardo è iniziata la stagione 2021 per la prima prova degli Internazionali d’Italia Motocross. Giornata da incorniciare per il Team Fantic Factory Maddii con il dominio nella classe 125 di Hakon Osterhagen e la seconda posizione di Nicholas Lapucci nella classe MX2. 

Un clima perfetto ha esaltato le gare, frutto anche di un tracciato che con il corso delle manche ha mutato le sue caratteristiche diventando sempre più impegnativo e probante. Un banco di prova importante anche perché il tracciato Sardo potrebbe, con buona probabilità, ospitare una prova del torneo iridato MXGP.

 

Nella classe 125 schierati in sella alle Fantic XX 125 2021 troviamo Hakon Osterhagen e Matteo Russi. 

Le qualifiche sono state da subito molto positive: Pole Position per Hakon Osterhagen, per Matteo Russi il settimo tempo.

Al via di Gara 1 Hakon Osterhagen ottiene l’holeshot, non passano molti giri per vedere Hakon in fuga solitaria con un vantaggio che è aumentato costantemente ad ogni passaggio.

In seconda posizione troviamo Matteo Russi, partito molto bene e subito a ridosso di Osterhagen, ma un errore nelle prime fasi lo costringe a cedere alcune posizioni, Matteo fatica a trovare il ritmo e dovrà correre gara 1 in difesa cercando di incamerare punti preziosi, sua l’undicesima posizione finale.

Vittoria netta per Osterhagen che fa sua la prima delle due manche previste, dominando l’intera frazione.

In Gara 2 la partenza di Osterhagen non gli consente di ottenere nuovamente l’holeshot, ma è comunque quinto. Già al secondo giro Hakon risale in terza posizione ed inizia ad imporre le sue linee, numerosi i tentativi di sorpasso sugli avversari, Osterhagen al settimo giro passa in testa guadagnando da subito metri preziosi.

Per lui doppietta di giornata e prima posizione in campionato guadagnando la tabella rossa di Leader.

Matteo Russi scatta al via in settima posizione, ma al secondo giro lo ritroviamo al quindicesimo posto, gara in salita per Russi che, nonostante tutto riprende la concentrazione e ritrova il giusto feeling per risalire la classifica. Al sesto giro Russi è undicesimo ma riuscirà ancora a guadagnare due posizioni raggiungendo la nona piazza finale, per lui il decimo posto di giornata e in campionato.

 

Le qualifiche della classe MX2 si concludono nel migliore dei modi con il terzo tempo di Nicholas Lapucci, il settimo di Maximilian Spies e il nono di Federico Tuani.

In gara: Holeshot per Lapucci che mantiene fede al pronostico e sbaraglia la concorrenza, il feeling con il tracciato di Riola è ottimo e Lapucci prova a fuggire.

Al suo inseguimento un nutrito gruppo di rivali di altissimo livello, ma Nicholas non si lascia intimidire e manterrà la leadership della gara per ben 12 giri, cedendo sul finale ad un solo avversario e concludendo al sedicesimo giro in seconda posizione.

La partenza di Maximilian Spies non è delle migliori, al via Max è solo sedicesimo ma già nel corso del settimo giro lo ritroviamo a ridosso della top ten.

Sul finale di gara la sua progressione arriva a compimento con l’ottavo posto finale e di conseguenza di Campionato.

Per Federico Tuani ottimo start, con il quarto posto al primo giro. Tuani però non si accontenta e approfitta di un errore del pilota che lo precede balzando al terzo posto, posizione che mantiene fino al settimo giro, quando Federico transita in settima e successivamente in ottava posizione.

Tuani trova il suo ritmo e si stabilizza in nona posizione, concludendo quindi nella top ten.

 

Accedono alla Supercampione: Nicholas Lapucci, Federico Tuani, Maximilian Spies e Pietro Salina.

Il più incisivo è Nicholas Lapucci, che indovina ancora una buonissima partenza giungendo al sesto posto finale, archiviando il confronto con i piloti della classe MX1 con un risultato eccezionale.

Maximilian Spies, ancora una volta non parte bene e rimane attardato al via ma otterrà un buon quindicesimo posto senza forzare.

Tuani concluderà invece ventitreesimo e Salina al trentaduesimo posto.

 

Marco Maddii: ”Oggi abbiamo iniziato con il piede giusto, i ragazzi hanno lavorato molto bene durante l’inverno. Eravamo convinti di essere competitivi e abbiamo avuto le conferme che volevamo, Hakon e Nicholas sono stati bravissimi. La scelta di Lapucci di correre con il 2 tempi in mezzo alle 250 4t è pregevole e in pochi lo hanno fatto con questo risultato. Tutti i nostri piloti sono stati bravissimi anche Spies e Tuani hanno portato a casa un buon risultato. Devo ancora complimentarmi con Nicholas e Hakon per la velocità e la gestione della gara.”

 

 

Gara1 – 125

1. H.Osterhagen (Fantic) - 2. V.Lata (KTM) - 3. A.Rossi (KTM) – 11. M. Russi (Fantic) 

Gara2 – 125

1. H.Osterhagen (Fantic) - 2. V.Lata (KTM) - 3. A.Rossi (KTM) – 9. M. Russi (Fantic)

Classifica di Campionato – 125

1. H.Osterhagen (Fantic) 500pt - 2. V.Lata (KTM) 420pt - 3. A.Rossi (KTM) 360pt – 10. M. Russi (Fantic) 162pt

Classifica di Campionato MX2 

1. J.Geerts (Yamaha) 120pt – 2. N.Lapucci (Fantic) 100pt – 3. T.Edberg (Yamaha) 80pt –  9. M.Spies (Fantic) 45pt –   10. Tuani (Fantic) 40pt

Classifica di Campionato Supercampione MX1/MX2 

1. R.Febvre (Kawasaki) 120pt – 2. T.Olsen (Husqvarna) 100pt – 3. G.Coldenhoff (Yamaha) 80pt. – 6. N.Lapucci (Fantic) 55pt – 15. M.Spies (Fantic) 45pt – 26. Tuani (Fantic) 18pt – 32. Salina (Fantic) 9pt

 



Fantic Newsletter Lasciaci la tua email per restare aggiornato su eventi e iniziative!